Alimentarsi bene, l’influenza dei colori

Una dieta variata con molta frutta e verdura contribuisce in misura notevole alla salute e al benessere. Ognuno di noi dovrebbe assumere 5 porzioni di frutta e verdura al giorno. Non vi è un’indicazione precisa di quanti grammi assumere ma una porzione corrisponde alla frutta o la verdura contenuta nel pugno di una mano. E questa quantità è automaticamente adeguata all’età.

Per i bambini valgono le stesse regole?

In linea generale sì: una porzione da bambini corrisponde a 70 g di verdura o a 100 g di frutta; ma il problema non è la porzione ma l’abitudine del bambino ad assaggiarle e mangiarle. Nel primo anno le verdure saranno nella pappa come passato e la frutta come omogenizzato o schiacciata, ma già dal secondo anno dovrà accompagnare ogni pasto della giornata, stimolando la curiosità attraverso il gioco dei colori

Frutta e verdure hanno colori diversi; significa qualcosa?

Certamente ad ogni colore è associato la presenza maggiore di una vitamina o di un’altra sostanza rispetto ad un’altra

  • Rosso (Vit. C e antioosidanti come il licopene e le antocianine):. Fragole, anguria e ciliegie, ma anche pomodori e peperoni.
  • Giallo- Arancio (Beta carotene che viene convertito in vit A): Albicocca, arancia, carota,limone, mandarino, melone.
  • Verde (magnesio e Ac, folico): Agretti, asparagi, basilico, carciofo, cavolo, broccolo
  • Viola (le antocianine): frutti di bosco (che sono ricchi di vitamina C) radicchio ( contiene anche discrete quantità di beta-carotene ed è una buona fonte di potassio) i fichi, i ribes e le more.
  • Bianco (polifenoli, flavonoidi, composti solforati in cipolla e aglio, potassio, vitamina C, selenio nei funghi): aglio, cipolla, cavolfiore,  finocchio, funghi, mele, pere, porri, sedano.

Non è importante come e quando si mangino le cinque porzioni durante il giorno, mentre è molto importante alternare tra diversi tipi di verdura e frutta, perché in ogni tipo sono contenute sostanze diverse che fanno bene al nostro organismo.

Per i bambini sono importanti i colori?

Sono molto importanti per stimolare la curiosità dei bambini ad avvicinarsi ad essi. Volerli toccare odorare e poi mangiare; soprattutto quando non li vogliono preparare piatti, anche insieme a loro, colorati con frutta e verdura diversi può aiutare a vincere la differenza

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*