Allergia al latte, tutto quello che c’è da sapere su Nutrirelavita.it

Sono tre le tappe per gestire l’allergia al latte: sospettarla, diagnosticarla, proporre una dieta adeguata. Lo spiegano gli esperti del Bambino Gesù sul portale Nutrirelavita.it, il progetto che l’OPBG, al fianco della Santa Sede, ha realizzato in occasione dell’Expo di Milano.

Per quanto riguarda l’intolleranza al latte, la gestione – spiega Nutrirelavita.it – non avviene ovunque nello stesso modo: negli Usa, ad esempio, ci sono bambini che vengono curati anni per allergia al latte senza avere seguito un appropriato iter diagnostico. In Italia, invece, sono pochi i centri che seguono un iter completo e i test non sempre vengono eseguiti alla stessa maniera.

Eppure, spiegano gli esperti dell’OPBG, dall’allergia al latte si può guarire. Per farlo è necessario trattarla nel modo giusto. E trattarla bene significa far soffrire meno i bambini per due motivi: chi segue una dieta senza latte può andare incontro a gravi carenze nutrizionali; chi guarisce più rapidamente avrà meno possibilità di sviluppare asma.

Per saperne di più sull’allergia al latte e su come sostituirlo nella dieta leggi i consigli di Nutrirelavita.it.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*