Bambini al cinema, alcuni consigli

Ogni anno le feste natalizie portano nelle sale molti nuovi film. Trascorrere una serata al cinema con tutta la famiglia è sicuramente un’esperienza piacevole, ma bisogna saper scegliere pellicole adatte ai bambini.

Sul portale del Bambino Gesù ci sono alcuni utili consigli che potete seguire. Ovviamente, dicono gli esperti dell’ospedale, bisogna sempre conoscere l’argomento trattato dal film e come viene reso dal regista  per evitare di turbare l’equilibrio del bambino anticipando i tempi della sua evoluzione.

Ad esempio, in tenera età  sono da evitare i film di azione con scene violente e a contenuto sessuale, i cui messaggi possono creare fantasie inquietanti perché non vengono compresi o perché ne vengono colti solo alcuni aspetti.

“Nella prima infanzia  (fra i 4 e i 5 anni o anche prima per bambini particolarmente inclini a mantenere l’attenzione) – dice la dottoressa Cristiana Ranieri del Bambino Gesù – il bambino comincia ad essere in grado di seguire storie semplici, con una trama lineare, personaggi facilmente individuabili (il buono, il cattivo, l’eroe)”.

“Più avanti (6/10 anni) i piccoli possono seguire trame più complesse e sono in grado di tollerare emozioni più forti, anzi cominciano a provare piacere nello stare con il fiato sospeso – prosegue la dottoressa Ranieri -. Questo però non ci deve trarre in inganno tanto da permettere che assistano a film che generano paure pensando che possano tollerarle. E con questo si intendono non solo i film horror, ma anche polizieschi, gialli ed alcuni film d’azione”.

“Dopo gli 11 anni – conclude la dottoressa –  si amplia il repertorio dei film che i bambini possono vedere, includendo anche quelli non specificamente per l’infanzia”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*