Bambini in sovrappeso: come evitare i rischi

Il problema dell’obesità infantile, purtroppo, riguarda il nostro Paese in maniera preoccupante. L’Italia, infatti, è la nazione europea con il più alto numero di bambini e adolescenti in sovrappeso.

Stando ai dati del ministero della Salute, questo problema coinvolge il 25% dei bambini, con un picco che si registra nella fascia d’età 9-11 anni, nella quale il 23% della popolazione risulta essere sovrappeso e il 13% obesa.

Come scrive sul portale del Bambino Gesù il dottor Valerio Nobili, Pediatra Epatologo: “Un ruolo predominante è sicuramente svolto dalle scorrette abitudini alimentari, oramai largamente diffuse e consolidate nella nostra società. Sono caratterizzate da alimentazione sregolata per quantità (colazione spesso saltata, numerosi fuori pasto) e qualità (cibi ipercalorici ricchi di acidi grassi di origine animale, scarso consumo di fibre, quali frutta, verdura e legumi)”.

Dal Pediatra del Bambino Gesù arrivano anche alcuni consigli su come evitare i rischi e le malattie che l’obesità può portare. “Fare attività fisica e non eccedere con le bevande gassate sono due ottimi accorgimenti – scrive il dottor Nobili -. Inoltre, come emerge da a un recente studio americano che ha dimostrato la presenza di una correlazione molto significativa tra quantità di tempo che tra i 6 e gli 11 anni un bambino ha passato davanti alla televisione e al computer ed il loro successivo eccesso ponderale nell’adolescenza”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*