Bambino Gesù, trasporto extra regionale in ECMO per un neonato della Basilicata

Per la prima volta in Basilicata è stato possibile salvare la vita di un neonato grazie al trasporto in Ossigenazione extracorporea a membrana (ECMO). Il piccolo nato al “San Carlo di Potenza” con problemi di insufficienza cardo-respiratoria è stato assistito grazie alla collaborazione tra l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma e la Terapia Intensiva Neonatale del San Carlo.

Non rispondendo alle terapie rianimatorie convenzionali si è reso necessario un supporto vitale con tecnica ECMO che permette di sostituire la funzione dei polmoni e del cuore mantenendoli a riposo durante il loro recupero funzionale. Grazie ad una speciale ambulanza opportunamente predisposta, il paziente è stato trasportato al Bambino Gesù di Roma.

Attualmente il piccolo è in buone condizioni e i controlli di follow-up sono nella norma.

L’azione salva vita è stata possibile grazie a uno speciale team del Bambino Gesù- l’Ecmo TEAM

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*