Celiachia, studio del Bambino Gesù indica che i nati tra giugno e luglio sono i più a rischio

Secondo uno studio sulla celiachia coordinato dall’Ospedale Bambino Gesù e pubblicato di recente sulla rivista scientifica “European Journal of Pediatrics”, il rischio di sviluppare la patologia sarebbe nettamente più alto per i bambini nati durante il periodo estivo.

La celiachia è una malattia autoimmune dell’intestino tenue con una condizione di intolleranza al glutine che può comportare diarrea cronica e ritardo della crescita nei bambini.

Lo studio è stato condotto prendendo in esame tutti i casi di bambini affetti da celiachia, nati tra il 2003 e il 2010 e afferenti all’Unità di Epato-Gastro e Nutrizione e di Patologie Epato-Metaboliche del Bambino Gesù di Roma e di Gastroenterologia dell’Università di Bari.

La stagione di nascita è stata confrontata con quella di un gruppo di riferimento non affetto da celiachia nato a Roma e Bari negli stessi anni. La valutazione finale ha mostrato una prevalenza di pazienti celiaci nella stagione estiva (28,2%).

La spiegazione potrebbe risiedere nella concomitante introduzione del glutine nel periodo di maggiore esposizione ad infezioni gastrointestinali virali acute da Rotavirus. È noto infatti, in tali circostanze, il rischio di sviluppare la celiachia nei soggetti geneticamente predisposti.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*