Centro Cardiologico di Taormina: il bilancio di 4 anni di attività

Ben 2158 interventi di cardiochirurgia ed emodinamica,2032 pazienti ricoverati, 9862 visite cardiologiche e 24075 esami tra elettrocardiogramma, ecocardiografia eco fetale, prove da sforzo. A 4 anni dalla sua nascita è tempo di bilanci per il Centro Cardiologico Pediatrico Mediterraneo-Bambino Gesù di Taormina, il “secondo centro cardiologico pediatrico d’Italia”.

Bilanci, ma anche festeggiamenti, visti i dati positivi: il 6 novembre il Centro ha ricevuto la visita dell’Arcivescovo di Messina mon. Calogero La Piana che ha dichiarato: ““Questo di Taormina è un centro di qualità non soltanto nelle cure ma anche nell’assistenza alle famiglie dei piccoli pazienti, capace di donare gioia e serenità ai loro genitori. Desidero esprimere un sentimento di gratitudine nei confronti del presidente Profiti, dei medici, delle associazioni di volontariato e di tutti coloro che ogni giorno lavorano per dare un sorriso e una speranza a questi bambini.”

Il presidente dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, Giuseppe Profiti, ha commentato: “I risultati di questi 4 anni ripagano l’impegno di tutti per dare alla Sicilia e a tutta l’area mediterranea un centro di qualità nelle cure cardiache pediatriche. La grande sinergia con gli altri medici e ospedali della Regione ha dimostrato e dimostra che anche in Sicilia si può fare sanità di eccellenza e lo si può fare insieme.”


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*