Charity & Golf: solidarietà a nove buche

A volte si può fare beneficenza in una calda e assolata giornata di fine Settembre, a volte si può di essere vicini ai bambini anche solo facendo una gita fuori porta, a volte si può fare solidarietà con nove buche e una mazza da golf. Sabato scorso, 20 settembre, si è fatto tutto questo alla prima edizione del Torneo a Marina Velca (Viterbo). La competizione, che ha visto la partecipazione di oltre 60 persone, è iniziata di prima mattina e i partecipanti si sono avvicendati sul green sino al pomeriggio.

La gara, uno Stroke Play Stableford a 9 buche, aveva lo scopo di raccogliere fondi a sostegno dell’Associazione Bambino Gesù, onlus dell’Ospedale Pediatrico, per sostenere la realizzazione di un parco giochi attrezzato per accogliere anche bambini con disabilità fisiche, presso la sede di Santa Marinella del Bambino Gesù.

Questa prima edizione del torneo golfistico si inserisce nel percorso di solidarietà che l’Associazione Bambino Gesù Onlus sta portando avanti da oltre dieci anni con l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù e, come sottolinea la dott.ssa Celesti, Responsabile del Servizio di Accoglienza dell’Ente Pediatrico: “La realizzazione dell’area verde rappresenta un importante obiettivo che speriamo sia raggiunto il prima possibile. Uno spazio di oltre 100 mq che favorirà le attività ludiche e terapeutiche di tutti i bambini, con una particolare attenzione verso i piccoli pazienti con disabilità”.

I vincitori del torneo sono stati proprio i tanti bambini che ogni anno si trovano a dover trascorrere lunghe giornate nel reparto di neuro riabilitazione del Bambino Gesù di Santa Marinella. A fine giornata si è tenuta la premiazione dei vincitori e un aperitivo con tutti i partecipanti durante il quale la dott.ssa Celesti ha illustrato come saranno impiegati i fondi raccolti per l’occasione.

Il Tarquinia Country Club, nella persona del dott. Alessandro Maria Cardini (Head Manager del centro golfistico) ha devoluto tutto il ricavato dell’evento, mentre gli sponsor, Alessandro D’Arrigo Gioielli e Colajacomo & Partners, hanno generosamente omaggiato i premi messi in palio.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*