Consigli per gli sport invernali

Gli sport e le attività invernali mettono a diretto contatto con la natura e offrono a bambini e ragazzi l’opportunità di accrescere il benessere psico-fisico.

Se siete amanti della montagna e dello sci ecco alcuni consigli dei medici del Bambino Gesù per trascorrere una piacevole giornata sulla neve.
La gita sulle piste, infatti, potrebbe anche essere causa di traumi e per evitare spiacevoli incidenti è necessario tenere viva l’attenzione durante l’uso di attrezzature particolari (sci e snowboard), così come è bene ricordare che per evitare scottature sotto il sole di montagna occorre adottare le stesse accortezze dei mesi estivi.

“Bisogna anche prepararsi al debutto sulle piste con un po’ di allenamento, alimentarsi correttamente e usare sempre il casco – suggerisce il dottor Armando Calzolari, Responsabile di Medicina Cardiorespiratoria e dello Sport dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù – “Lo sci deve essere un gioco, un divertimento, è perciò importante che l’istruttore conosca le caratteristiche di ciascun allievo. In caso di incidente è fondamentale, in attesa dei soccorsi, non toccare in alcun modo la persona infortunata”.

Anche in presenza di determinate patologie che affliggono i bambini – spiega il portale dell’Ospedale – la percentuale di rischio legata alla pratica di sport invernali non aumenta, ma, anzi, i benefici sono di gran lunga maggiori. 
 
Sport e montagna fanno bene anche ai bambini allergici: qualsiasi sia la loro manifestazione patologica, quando la sintomatologia è ben controllata dal programma terapeutico possono praticare i giochi sulla neve e l’attività sportiva.

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*