Diabete gestazionale, i rischi per la gravidanza

Il diabete gestazionale è una patologia che si presenta in gravidanza e che comporta l’aumento dei valori della glicemia senza che il paziente ne sia stato precedentemente affetto.  La malattia tende a scomparire del tutto dopo il parto ma può costituire un fattore di rischio per l’eventuale futura insorgenza di diabete di tipo 2.

Le cause sono da ricercarsi nella quantità di ormoni prodotti dalla placenta che vanno a contrastare i valori dell’insulina provocando l’incremento del glucosio nel sangue. I sintomi sono poco evidenti e la diagnosi avviene fra la 24esima e la 34esima settimana di gestazione.

Il diabete gestazionale può costituire un fattore di rischio per il feto perché potrebbe comprometterne il corretto sviluppo. Il rischio più elevato è dato dall’eventualità che il glucosio, presente nel sangue a livelli elevati, possa attraversare la placenta comportando complicazioni nello sviluppo degli organi e dello scheletro del nascituro.

Tuttavia un attento controllo metabolico, portato avanti fin prima del concepimento, consente di abbattere il rischio di anomalie.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*