Epilessia, al Bambino Gesù le tecniche più efficaci per contrastare la patologia

L’epilessia è una condizione neurologica caratterizzata da ricorrenti e improvvise crisi di tipo motorio o sensoriale che possono arrivare a comportare perdita della coscienza.

Di solito trattata tramite l’assunzione di farmaci, si può contrastare nel caso di farmaco-resistenza, anche mediante intervento neuro-chirurgico.

Le tecniche che permettono di individuare con accuratezza l’area cerebrale dalla quale hanno origine le crisi sono sempre più innovative. A tal proposito, presso l’Ospedale Bambino Gesù, è stato perfezionato il Wada Test in ambito pediatrico, che consente l’identificazione delle aree cerebrali coinvolte nel linguaggio e nel movimento per la successiva rimozione di lesioni responsabili delle crisi e l’eventuale asportazione di tumori cerebrali.

Inoltre è stata migliorata anche la Stereo EEG (Stereoelettroencefalografia), tecnica che permette il monitoraggio dell’attività elettrica, applicata per la prima volta nel 2014 anche su un paziente al di sotto dei 20 mesi di età.

La Stereo-EEG consente di registrare le crisi epilettiche abituali direttamente dalle strutture cerebrali coinvolte e di valutare l’attività elettrica per diversi giorni consecutivi. In aggiunta è possibile inviare impulsi elettrici direttamente nel cervello per studiarne le funzioni.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*