Giornata Mondiale del Sordo, le iniziative del Bambino Gesù

Domenica 28 settembre si terrà la Giornata Mondiale del Sordo e l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù (Centro di riferimento regionale per diagnosi e trattamenti delle sordità neonatali) organizza per l’occasione una serie di incontri incentrati sulla condivisione di esperienze da parte di chi vive questa patologia sulla propria pelle.

Ad esempio il focus group “Sentirci ed Ascoltarci”, suddiviso in 5 incontri permette un confronto tra le famiglie dei bambini portatori di protesi impiantabile o impianto cocleare con quelle dei piccoli candidati a questo trattamento, grazie al lavoro dell’unità operativa di audiologia e otologia che ha eseguito più di 100 interventi negli ultimi 5 anni. Il primo dei 5 appuntamenti avrà luogo sabato 27 al Villino Sion del Bambino Gesù (piazza Sant’Onofrio) e sarà incentrato sulla comprensione e accettazione della diagnosi di sordità, con la presenza di uno psicologo e di un audiometrista.

“Parlando di neonati sordi candidati ad un impianto cocleare – spiega il dottor Pasquale Marsella - vi lascio immaginare quanto si sentano disorientati e spaventati i loro genitori. Il nostro lavoro quindi non si esaurisce col “puro atto chirurgico”, ma si dilata in un percorso molto articolato (che vede coinvolti audiologi, psicologi, logopedisti, audiometristi, ecc.) in cui accompagniamo il piccolo paziente e i suoi genitori dal momento della diagnosi (che sia il più precoce possibile), fino al momento dell’intervento e anche dopo, durante la necessaria riabilitazione”.

Chiamato comunemente “Orecchio bionico” l’impianto cocleare è una protesi per l’udito che può sostituire la funzione della coclea, convertendo le onde sonore in impulsi elettrici per le vie uditive. Consigliato per i bambini affetti da sordità profonda bilaterale che non traggono benefici dalle protesi acustiche ai quali le protesi acustiche,  l’impianto è formato da una componente interna e una esterna.

Qui il programma degli incontri “Sentirci e Ascoltarci“.

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*