Il Bambino Gesù diventa centro di formazione dell’American Heart Association

L’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù ha ottenuto l’accreditamento dell’American Heart Association (AHA), un importante riconoscimento dalla più antica società scientifica americana che opera nella prevenzione e nel controllo delle malattie cardiovascolari.

In questo modo il Bambino Gesù diventa il primo Centro di Formazione Internazionale dell’AHA in Italia, entrando a far parte dei 22 International Training Center a livello mondiale. Grazie a questo accreditamento, l’offerta formativa dell’Ospedale Bambino Gesù – già molto intensa nell’ambito della rianimazione pediatrica – si arricchirà  nei prossimi  due anni dei nuovi corsi BLS (Basic  Life  Support) con certificazione AHA, dedicati  a chi assiste  i pazienti  pediatrici,  i loro accompagnatori e i pazienti maggiorenni (in particolare  malati cronici) che frequentano  l’Ospedale.

«La diffusione dei corsi BLS – afferma Corrado Cecchetti, responsabile dell’Area Rossa dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù – è la base per formare gli operatori sanitari e i laici alla gestione dell’arresto cardiaco. Infatti, il fattore tempo e la qualità della rianimazione cardiopolmonare sono gli elementi su cui maggiormente si deve intervenire per aumentare la sopravvivenza e migliorare la prognosi. In un paziente in arresto cardiaco, senza formazione di tipo BLS la probabilità di sopravvivenza diminuisce del 6 – 10 % per ogni minuto che passa, arrivando a percentuali prossime allo zero dopo 10 minuti. Tramite le procedure BLS, invece, la sopravvivenza aumenta grazie ad un calo più contenuto: 3-4% al minuto, con possibilità di attendere più a lungo l’arrivo dei soccorsi».

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*