Il peperoncino in piazza contro l’autismo

Tre giorni di solidarietà a favore dei bambini autistici. Il 28, il 29 e il 30 settembre, si terrà “Contro l’autismo scende in campo il peperoncino”.

La manifestazione si svolge in olte 10 città (Roma, Salerno, Cosenza, Milano, Brescia, Pescara, Venezia, Padova, Montebelluna, Firenze, Trieste, Genova, Bari).

Molte organizzazioni di volontariato, associazioni di terapisti e di genitori e singoli cittadini si sono mobilitati per raccogliere contributi a sostegno di terapie riconosciute efficaci dalla comunità scientifica internazionale e dalle istituzioni sanitarie. Sono stati allestiti oltre 300 punti dove, con una donazione di almeno 10 euro, potrete avere una pianta di peperocino e, soprattutto, dare una mano a chi cerca di aiutare i bambini che hanno bisogno di cure.

I fondi raccolti, infatti, serviranno a sostenere le iniziative di diagnosi e trattamento dell’associazione di volontariato “Una breccia nel muro” condotte con l’Ospedale pediatrico Bambino Gesù a favore dei bambini autistici tra i 2 e i 12 anni.

Nell’infanzia i disturbi dello spettro autistico sono molto più frequenti tante altre malattie. In Italia sono molto rare le iniziative confermate scientificamente, in grado di  accompagnare le famiglie nel difficile percorso socio-sanitario, terapeutico ed educativo e di metterle in grado di fronteggiare le enormi difficoltà che la sindrome autistica comporta.

L’associazione “Una breccia nel Muro” e l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù offrono in diversi centri  un trattamento intensivo e integrato che coinvolge l’intero nucleo famigliare, un percorso innovativo unico nel panorama nazionale, riconosciuto e apprezzato internazionalmente.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*