Il valore terapeutico del gioco nella cura del bambino in Ospedale, un corso al Bambino Gesù

La cura psicosociale del bambino e della sua famiglia non è un aspetto accessorio nella terapia del bambino ospedalizzato, maun elemento fondamentale del processo di cura. Proprio a questo aspetto L’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù ha dedicato un corso che si svolgerà il 15 maggio presso l’Aula Salviati (in Piazza Sant’Onofrio, 4) e rivolto a tutte le professioni.

L’obiettivo di questo corso è duplice: fornire strumenti agli operatori sanitari (infermieri, medici, etc) per l’utilizzo di tecniche di comunicazione con il bambino attraverso il gioco; avvicinare tutti coloro che lavorano in ambito sanitario alle nuove professioni, già consolidate nei Paesi anglosassoni, dedicate alla cura psicosociale del bambino, quali in Italia l’Educatore Professionale.

È ormai largamente dimostrato, infatti, che la creatività e il gioco siano mezzi attraverso i quali è possibile strutturare un rapporto con il mondo esterno, esprimere e comunicare sentimenti, controllare situazioni, rovesciare i ruoli, esprimere l’aggressività, rimettere in scena in maniera attiva ciò che si è dovuto sperimentare passivamente.

Nel corso di un’ospedalizzazione, aiutare i bambini a canalizzare fantasie, paure ed esigenze, significa sostenere tutto il nucleo familiare e gli stessi operatori sanitari in un processo di cura completo.

Per partecipare all’evento è necessario registrarsi online. Le iscrizione saranno accettate automaticamente secondo l’ordine di arrivo alla Segreteria e previo invio del bonifico alla mail direzione.sanitaria@opbg.net

La quota di iscrizione al Corso è di 50 euro per gli interni OPBG e di 20 euro tutti gli studenti è di € 20,00. Gli estremi per I pagamenti potranno essere effettuati tramite bonifico bancario. Gli estremi si possono trovare sul portale dell’OPBG. Il Corso non dà accesso a crediti Ecm, ma a tutti i partecipanti regolarmente iscritti verrà rilasciato l’attestato di partecipazione valido per l’inserimento nel curriculum formativo.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*