La Girandola di Castel Sant’Angelo a sostegno del Bambino Gesù

Torna sabato 29 maggio, La Girandola di Castel Sant’Angelo, lo spettacolo di fuochi d’artificio, di origine antichissima, che secondo la tradizione fu inventato da Michelangelo.

L’edizione di quest’anno, che si terrà in occasione della solennità dei Santi Pietro e Paolo, patroni di Roma, sarà dedicata all’elezione di Papa Francesco e a sostenere l’acquisto di macchinari speciali per il reparto di neonatologia del Bambino Gesù. Ponte Sant’Angelo, Lungotevere Tor di Nona, Lungotevere Altoviti, Ponte Vittorio Emanuele II, Ponte Principe Amedeo Savoia Aosta, Ponte Umberto I e Via del Banco di Santo Spirito. Sono questi  i punti di avvistamento consigliati, intorno a Castel Sant’Angelo, per godere al meglio dello spettacolo (che inizierà alle 21:30) introdotto nel 1481 per l’esaltazione del pontificato di papa Sisto IV, e ritornato in vita nel 2008.

Nel corso della giornata, inoltre, l’associazione “Ridere per vivere” organizzerà dalle ore 17 giochi in piazza, palloncini e truccabimbi e, alle ore 19.00, lo spettacolo di clown “Una notte buia e tempestosa”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*