La Sincope Unit Pediatrica del Bambino Gesù riceve la certificazione GIMSI

Il 31 gennaio, la Sincope Unit Pediatrica del Bambino Gesù di Palidoro, la prima nata Italia, riceve ufficialmente la certificazione, come struttura specializzata nel trattamento di questa problematica in età pediatrica, per mano del consiglio Direttivo del GIMSI – Gruppo Italiano Multidisciplinare per lo Studio della Sincope – nel corso del Congresso Sincope 2013, a Bologna.

“La sincope è una forma di perdita di coscienza transitoria e improvvisa che presenta una struttura molto articolata e la sua gestione è molto complessa – spiega Fabrizio Drago, responsabile della Struttura Complessa di Aritmologia Pediatrica del Bambino Gesù di Palidoro – e le cause che la determinano possono essere molteplici. Ci sono quelle cardiache, strutturali o aritmiche, quelle cardiovascolari extracardiache che possono essere confuse con condizioni simili non causate da una diminuzione dell’afflusso di sangue al cervello o con perdita di coscienza solo apparente, ovvero con le cosiddette “non sincopi” o pseudo sincopi, comunemente ed erroneamente diagnosticate come sincopi”.

La problematica legata alla natura stessa della patologia giustifica la necessità di una struttura in cui sia possibile effettuare una diagnosi immediata e sicura, che non può essere raggiunta senza un percorso ben definito e predefinito e un team di specialisti e un’adeguata strumentazione.

Dall’ottobre del 2011 – data in cui la Sincope Unit ha avviato l’attività – ad oggi, sono stati diagnosticati e curati in maniera efficace già 281 pazienti. Dallo scorso anno è stata avviata anche una valutazione psicologica dei pazienti con eventi sincopali.

Tale valutazione mira a individuare una eventuale concausa psico-emotiva nella sincope del bambino. I risultati ottenuti fino ad ora sembrano essere molto interessanti e sono già stati oggetto di una comunicazione alla Società Italiana di Cardiologia Pediatrica e al Congresso Nazionale GIMSI di Bologna.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*