Nasce la collaborazione tra il Bambino Gesù e l’ospedale Regionale Federale di Ufa City in Russia

I medici del Bambino Gesù in Russia per tenere una serie di lezioni. Per due giorni, i medici hanno tenuto una Airway masterclass (un ciclo di lezioni) nell’ospedale Regionale Federale di Ufa City, capitale della regione russa Bashkortostan.

Nello specifico, hanno trattato le problematiche legate alle vie aeree, alla chirurgia otologica pediatrica e agli impianti cocleari. Il primo giorno, dopo la parte teorica, è stata eseguita un’accurata visita di 3 piccoli pazienti che presentavano problemi di stenosi della laringe (restringimento di uno o più livelli della laringe) e della trachea in lista operatoria per il giorno successivo.

Il secondo giorno sono stati effettuati gli interventi chirurgici consistenti in una laringoplastica in via endoscopica mediante la tecnica innovativa “Ballon Dilation” o “Surgery”, (pallone ad alta pressione  che dilata i ponti fibrosi  che compongono le cicatrici inerenti le vie aeree). I tre interventi sono andati a buon fine. L’equipe del Bambino Gesù ha anche seguito i pazienti nel decorso post operatorio.

Un grande risultato per l’ospedale russo che non ha mai avuto, fino ad ora, la possibilità di trattare questo tipo di patologie, per la mancanza di un centro specifico e di tecnologie adeguate. Una collaborazione ancora in fase iniziale, ma che ha soddisfatto molto il direttore dell’ospedale russo.  L’obiettivo del Bambino Gesù è quello di esportare supporto didattico, clinico e chirurgico.

Il Dipartimento di otorinolaringoiatria del Bambino Gesù effettua infatti circa 800 interventi l’anno tramite endoscopie sulle vie aeree e circa 20 interventi l’anno di chirurgia ricostruttiva open (intervento su tessuto o organo per ricostruirlo perché danneggiato).

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*