Piccoli pazienti in estate: a Potenza il progetto del Miur “Scuola in ospedale”

Musica, inglese, educazione artistica e attività manipolative per i più piccoli: “Scuola in ospedale” è tutto questo, un insieme di attività pensate per i bambini che sono costretti a passare l’estate in una struttura ospedaliera. All’iniziativa, promossa dal Ministero della Pubblica istruzione, ha aderito anche il Centro Pediatrico Bambino Gesù Basilicata del “San Carlo” di Potenza.

Mentre le città si svuotano e i luoghi di villeggiatura diventano ogni giorno più affollati, l’attenzione verso i piccoli degenti dell’ospedale lucano non va in ferie. Il progetto estivo è organizzato ogni anno e prevede tantissime attività di laboratorio ma anche lingua straniera, letture animate, arte.

Il Centro Pediatrico Bambino Gesù Basilicata è nato nel 2012 da una collaborazione tra l’OPBG, la Regione e l’Azienda ospedaliera San Carlo. Per i casi più gravi serve anche da collegamento tra il territorio lucano e la sede centrale di Roma, ma sono molti i servizi specialistici offerti nel centro: dalla chirurgia urologica alla neurologia, dall’allergologia all’ortopedia pediatrica, alla risonanza cardiaca. Come ogni anno le strutture del Centro Pediatrico di Potenza si mettono a disposizione del Miur per il progetto “Scuola in ospedale”, che attraverso attività ludiche e formative si propone di aiutare i bambini ricoverati a rimanere al passo con le lezioni scolastiche, per facilitare il reinserimento in classe al momento delle dimissioni.

 

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*