Potenza, applicata la prima ipotermia terapeutica con il protocollo Opbg

L’eccellenza dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù in collaborazione con il reparto di Terapia Itensiva Neonatala San Carlo ha salvato la vita ad un bambino appena nato in Basilicata.

Merito del team medico dell’Ospedale e delle tecnologie sanitarie come il “materassino speciale” che ha permesso il regolare svolgimento dell’intervento, grazie al raffreddamento della temperatura corporea indotto.

Il piccolo è nato con parto cesareo d’emergenza, presentando gravi problemi cardiorespiratori, con necessità di intubazione e ventilazione meccanica. Per scelta dei medici il neonato non è stato trasportato fuori regione, ma gli è stato applicato il protocollo in vigore presso la TIN dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù per l’effettuazione dell’ipotermia terapeutica. Avvolto nel materassino, la sua temperatura è scesa a 33,5 gradi; dopo 72 ore di ipotermia si è passati alla fase di riscaldamento per 12 ore, durante le quali il neonato non ha presentato complicazioni.

Attualmente il piccolo è in buone condizioni generali: i primi controlli post dimissione sono nella norma e mostrano un esame neurologico normale.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*