Santa Marinella, uno screening elettrocardiografico per i bambini direttamente nelle scuole

Uno screening elettrocardiografico per i bambini direttamente nelle scuole. È questa l’ultima iniziativa messa in campo dalla sede di Palidoro del Bambino Gesù, in collaborazione con il comune di Palidoro, per tutelare la salute dei più piccoli.

Il progetto, che coinvolgerà tutte le scuole materne ed elementari del comune, è stato avviato nei giorni scorsi ed è volto ad individuare quelle patologie o quei difetti cardiaci che possono portare alla cosiddetta “morte improvvisa in età pediatrica”.

Si tratta di un fenomeno chiamato in questo modo perché, spiega il portale dell’ospedale, colpisce bambini apparentemente sani. Come rivela l’Istat, in Italia riguarda 5 pazienti su 100 mila. I dati dell’Istituto nazionale di statistica dicono che la “morte improvvisa” si manifesta nel 10-15% dei casi durante l’attività fisica, e nel 90% dei casi è riconducibile a cause cardiache che potrebbero essere individuate preventivamente attraverso un semplice elettrocardiogramma.

Proprio per far fronte a questa situazione, il Bambino Gesù e l’Ospedale di Santa Marinella hanno avviato questo programma di screening. Il personale medico-infermieristico dell’Unità Complessa di Aritmologia ha già effettuate le prime visite nell’Istituto Montefiore di Santa Marinella.

“L’innovazione di questo progetto consiste nell’essere rivolto alla cura delle patologie cardiache rare e pericolose ma anche nell’attenzione all’emotività dei bambini, che non vengono allontanati dal loro ambiente. Se l’Ospedale entra nelle scuole per visitarli –spiega il direttore sanitario del Bambino Gesù Massimiliano Raponi – loro si sentiranno più sicuri e protetti e con buone possibilità non vedranno il medico come un estraneo. Si è raggiunto, quindi, un doppio obiettivo: prevenire eventuali patologie cardiache e avvicinare bambini, famiglie e scuole alla prevenzione come mezzo di assistenza e cura”.

Al termine della fase dello screening, l’Ospedale organizzerà un evento divulgativo rivolto a tutti i pediatri di base e ai medici sportivi dell’alto Lazio. Al progetto è associata una campagna di raccolta fondi promossa dalla Onlus La Stella di Lorenzo che consegnerà agli istituti scolastici aderenti all’iniziativa defibrillatori acquistati attraverso le donazioni ricevute.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*