Taormina: prevenire le cardiopatie con la diagnosi prenatale

Conoscere già in gravidanza se un bambino è affetto da cardiopatie congenite e offrire il trattamento migliore per curare la malattia subito dopo la nascita. E’ possibile grazie alla diagnosi prenatale.

La procedura viene eseguita dai medici del Centro Cardiologico Pediatrico del Mediterraneo di Taormina-Bambino Gesù diretto dal prof. Giacomo Pongiglione. Tramite sistemi molto avanzati, come l’ecocardiofetale, si può verificare se i bambini ancora in utero possono o meno avere malattie congenite al cuore. Soltanto nell’anno che è appena trascorso, il 2012, sono stati ben 82 i piccoli pazienti potenzialmente cardiopatici e quindi a rischio, nei quali le diagnosi sono state fatte al Centro di Taormina. Il dato risulta essere in crescita rispetto al passato.

“Una volta compiuta la diagnosi – spiega sul portale del Bambino Gesù il primario di cardiologia del CCPM di Taormina Paolo Guccione – insieme ai genitori stabiliamo un percorso che porti, nei casi più gravi, ad un parto nella stessa struttura ospedaliera, grazie alla perfetta collaborazione con il reparto di Ostetricia, in maniera da poter intervenire sul neonato già immediatamente dopo la nascita. Nei casi meno gravi, in cui è possibile aspettare qualche giorno prima di effettuare una procedura al CCPM, le mamme possono partorire dove era stato già deciso e poi recarsi al Centro di Taormina solo in un secondo momento”.

Grazie alla diagnosi prenatale, inoltre, si evitano spostamenti della madre e del bambino da una struttura ospedaliera al CCPM. In questo modo si evitano molti rischi sia per la mamma che per il neonato. Ma come accorgersi se la mamma deve rivolgersi al Centro per far effettuare dal cardiologo specialista un’ecocardiografia al feto?

“Il primo screening – chiarisce il cardiologo specialista del CCPM Placido Gitto – viene effettuato dall’ostetrico o dal ginecologo che, nel caso ci siano sospetti, stabiliscono di sottoporre la paziente gestante ad un’ecocardiofetale per fugare ogni dubbio o accertare la malattia e il livello di importanza di questa. Quindi il nostro lavoro viene svolto in perfetta collaborazione con il medico ostetrico che effettua una prima diagnosi o comunque prescrive l’esame prenatale”.

Per le prenotazioni al CCPM ci si può rivolgere anche telefonando al numero verde del Bambino Gesù, l’848.24.24.448 specificando che si tratta di una visita per il CCPM di Taormina.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*