Terapia a Pressione negativa, il Bambino Gesù organizza un corso sull’argomento

È una delle tecniche più efficaci per quanto riguarda il trattamento delle lesioni difficili e complesse. Si chiama Terapia a Pressione Negativa (NPWT) e, grazie all’evoluzione tecnologica nell’ambito del Wound Care, può essere applicata sia in caso di acuzie che di cronicità e per ogni sede anatomica, incluse le lesioni addominali estese, le localizzazioni delicate perineali, digitali e craniofacciali.

Nello specifico, questo tipo di terapia avviene applicando una pressione sub-atmosferica controllata nel contesto locale della ferita, utilizzando una medicazione sigillata collegata a una pompa per il vuoto. In questo modo, è possibile rimuovere i fluidi extra cellulari e l’essudatoto della lesione, riducendo l’edema, migliorando il flusso sanguigno e fornendo così l’ossigenazione e il nutrimento ai tessuti per accelerare la cicatrizzazione e riduerre la carica batterica

Proprio sull’applicazione di questa metodica sui pazienti di tutte le età pediatriche, il 10 e l’11 aprile 2015, l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù ha organizzato un corso (il primo in Europa sull’argomento).

In particolare verranno approfonditi i seguenti temi: l’uso di materiali pediatrici specifici, l’algoritmo di trattamento, le metodologie pressorie da attivare per quanto attiene l’intensità e la modalità d’uso, l’utilizzo combinato della NPWT econ i sostituti dermoepidermici

Il corso, che assegna crediti 12,5 Ecm, avrà una durata complessiva di 11 ore e si svolgerà presso presso l’Aula Salviati 1, nella sede del Gianicolo del”OPBG (Piazza S. Onofrio, 4). L’iniziativa si rivolge alle seguenti figure professionali: Medico Chirurgo (tutte le discipline), Infermiere, Infermiere Pediatrico, Fisioterapista, Farmacista, Psicologo, Terapista della Neuro e Psicomotricità. Chi non appartiene a nessuna di queste categorie può comunque iscriversi come non Ecm.

Ecco come iscriversi.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*