Un fumetto contro l’obesità

Parlare dell’obesità in maniera facile e immediata per far capire a bambini e adulti come prevenirla e combatterne le  conseguenze.

Questo l’obiettivo di “Torna in campo, Ric” un fumetto nato dalla matita di Elena Casagrande, realizzato grazie al sostegno dell’Istituto Scotti Bassani per la Ricerca e l’Informazione Scientifica e Nutrizionale.

Il progetto è patrocinato, inoltre, da Regione Lazio, Società Italiana di Pediatria e Società Italiana Gastroenterologia Epatologia e Nutrizione Pediatrica. Il fumetto racconta la storia di Riccardino, un bambino che riesce a sconfiggere l’obesità grazie all’attività fisica, alla sana alimentazione e a tanto impegno.

Il progetto è stato curato dal Dottor Valerio Nobili, Responsabile della Unità operativa semplice Malattie Epatometaboliche dell’Ospedale Bambino Gesù.

Una storia dal messaggio efficace e immediato, nella quale molti ragazzi possono riconoscersi e dalla quale è possibile trarre quell’ispirazione per una virata verso nuovi e più salutari stili di vita.

L’obiettivo – come si legge sul portale del Bambino Gesù – è proprio quello di far comprendere meglio non solo le cause e le caratteristiche dell’obesità e del fegato grasso, ma anche il percorso di cura che deve necessariamente coinvolgere  tutta la famiglia.

Il successo delle terapie è infatti indissolubilmente legato a una radicale modifica delle abitudini di vita spesso non corrette dell’intero nucleo familiare.

Il 16 e 17 novembre 2012 saranno distribuite 200 mila copie in 12 città italiane in occasione degli Stati Generali della Pediatria. Le successive ristampe – 300 mila le copie previste – saranno poi destinate alla diffusione capillare nelle scuole.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*