Uno screening elettrocardiografico all’Istituto Virgilio di Roma

L’Ospedale Bambino Gesù di Palidoro ha avviato uno screening elettrocardiografico presso l’Istituto scolastico comprensivo “Virgilio” di Roma.

I medici dell’Opbg controlleranno  circa 530 studenti tra i 5 e i 12 anni per individuare eventuali anomalie cardiache. L’obiettivo è quello di prevenire fenomeni come  la cosiddetta “morte cardiaca improvvisa”, che ogni anno colpisce circa 5 giovani su 100 mila. Lo screeening verrà effettuato direttamente all’interno dell’Istituto  dove i bambini potranno eseguire l’elettrocardiogramma in un ambiente familiare.

Gli esami verranno eseguiti da due tecnici di cardiologia, coadiuvati da un coordinatore. I dati dei bambini verranno inseriti in un database che permetterà di avviare, qualora fosse necessario, un rapporto con la famiglia per eseguire ulteriori controlli presso l’Unità Operativa di Aritmologia del Bambino Gesù di Palidoro.

Negli scorsi mesi l’Opbg aveva portato a termine un’iniziativa simile nelle scuole di Santa Marinella, rilevando una prevalenza di alterazioni del battito cardiaco minori nel 4% dei soggetti esaminati e di alterazioni più serie nello 0,75%.

Il progetto è stato interamente finanziato dall’Associazione La stella di Lorenzo Onlus, fondata da Maurizio Fabbri, padre di un ragazzo deceduto proprio per morte cardiaca improvvisa.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*